Sogno. 1 Parte.

Asian

Sogno. 1 Parte.
Sento suonare il campanello .
E qui.
Il cuore mi batte a 1000.
La mia testa e un turbine di pensiero sono eccitata lo voglio, ho paura non so cosa fare ma come un’automa mi dirigo verso l’ingresso.
Sculetto sui mie tacchi alti, sono vestita come mi ha chiesto lui.
Tacchi a spillo calze autoreggenti nere con riga dietro, reggicalze, intimo nero trasparente con le mie tettine finte dove si vede il capezzolo spuntare sul reggiseno, sopra una sottoveste che mi arriva appena sopra il ginocchio, trucco leggerissimo con labbra rosse e parrucca lunga rossa.
Ho avuto tutto il pomeriggio per prepararmi per lui.
Unghie delle mani ed dei piedi rosse, pulizia del culetto depilazione totale.
Mi avvicino sempre di più alla porta ed al mio destino, è il primo appuntamento per lui e per me anche se gli ho detto in chat che ho avuto diverse esperienze.
L’ho conoscuto in chat ha 20 anni semplice, timidissimo, si è aperto con me, mi ha detto che è ancora vergine e che è attratto da chi si traveste come me ma non capisce perchè.
Non ha mai avuto una fidanzata anche se desidera averla ma che però ha paura delle donne di rimanere deluso. Sono sempre più vicina, cuore batte inizio a sudare non so cosa fare.
Dubbio.
Pensieri che mi ballano per la testa ho paura ma lo voglio non voglio deluderlo si sentirebbe tradito.
Che mi importa non lo conosco infondo.
No non posso.
Mi avvicino, con un filo di voce il più femminile possibile dico “Chi è?”
Dall’altra parte sento una voce timidissima “Matti”
E’ lui, nodo alla gola, ingoio un pò di saliva ed apro la porta.
Davanti a me c’è lui altro sopra 1,80, magro, biodino con occhi azzurri, viso semplice da ragazzo buono.
“Ciao Valerì”
“Ciao Mattia”
“Entra dai”
Balbetta diventando rosso in viso “Sei stupenda”.
“Grazie” mi piace sempre più.
Entra, chiudo la porta.
“Spero di non averti deluso”
“No…. no…. anzi… sei…. stupenda…. bellissima…”
“Grazie”
Lo prendo per mano e sculettando lo porto verso il soggiorno, sento i suoi occhi su di me pieni di lussuria e desiderio.
“Siediti sul divano dai, rilassati un pò”
“Grazie…. grazie.”
“Vuoi qualcosa da bere , brindiamo al nostro incontro con un calice di vino”
“Grazie…. grazie sono astemio”
“Cosa desideri non so una Coca, un’arancia, un succo?”
“Mi basta un bicchiere d’acqua di rubinetto”
Carino, dolce, coccolone e semplice
“Be vado in cucina a prendere un bicchiere d’acqua per te ed un bicchiere di vino per me”
Sculetto risento i suoi occhi su di me.
Ritorno in sala con le notre bevande, gli porgo l’acqua
“Grazie….. grazie”
Mi avvicino a lui e mi metto al suo fianco
“Stai tranquillo non ho mai mangiato nessuno”. Capisco che è troppo teso, lo vedo beve in un unico sorso, bevo un goccio di vino poi mi avvicino e gli bacio il colo e gli sossurro all’orecchio
“Sei bellissimo Matti”
Si gira e sorride, non resito avvicino le mie labbra alle suo e lo bacio inserisco la lingua.
Sento la sua lingua intrufolarsi sulla mia bocca è ancora molto innesperto ma mi piace ugualmente, limoniamo un pò, poi inizio a baciarlo, sento che si stà sciogliendo sento le due mani sulle gambe, sulla pancia ed infine arrivano sul mio clito che ormai è durissimo.
Mi stacco mi guarda come se avesse sbagliato, lo ribacio e gli alzo la maglietta.
Inizio a baciargli il petto, mordo i capezzoli, sento che si stà eccitando che si sta contorcendo di piacere, mi abbasso apro la cintura, sbottono i pantaloni li sfilo, vedo le sue mutande piene di desiderio, tolgo i calzini. Lo voglio tutto nudo, po ritorno alle mutande, lo bacio da sopra le abbasso , magicamente come una molla esce fuori il suo cazzo, un cazzo normale ma non posso deluderlo
“E’ stupenda, bellissimo”
“Grazie…… grazie ……. ti ….. ti ….. ti piace?”
“Certo che mi piace, è bellissimo e poi è il tuo amore mio”
Vedo che ho fatto colpo mi alzo e lo bacio. Stà imparando limoniamo un pò mentro afferro con le mani la sua asta.
Mi riabbasso ed inizio a baciarlo leccarlo, con la lingua faccio tuttu cerchietti sulla cappella pulsante, poi lo ingoi tutto. Sento la sua mano sul mio culetto, il suo dito è entrato dentro, inizio a bagnarmi.

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir