Giovani, troie e….russe Cap.3

Giovani, troie e….russe Cap.3
Lava stava continuando il suo lavoro di bocca sul mio cazzo, mentre io ero tutto dedicato a Oksana. La ragazzina mi piace troppo, è uno schianto, me la volevo godere sino in fondo. Facevo frullare la mia lingua nella sua boccuccia e sentivo la sua linguetta aderire e giocare con la mia, con passione e dedizione……devo dire che le russe sanno concedersi pienamente ai maschi, senza limiti o preclusioni.

Ero già innamorato di questa meravigliosa, giovane femmina….mi sembrava ti godere delle gioie del paradiso…..volevo tutto il suo corpo per me ed ho iniziato a baciare le sue dolcissime tette, succhiando avidamente i capezzolini….li aspiravo come a volermene impossessare. Ho leccato il solco tra le due giovani mammelle gustandone la perfezione…..poi ho iniziato a leccarla tutta, scendendo sulla pancia fino all’ombelico, quindi ho voluto tornare a slinguarla in bocca. Mentre me la baciavo incantato, Lava continuava la pompa sul mio cazzo con sapiente maestria.

Il mio cervello però e tutto il mio eros, la mia libidine, era tutto concentrato ormai su Oksana. Stavo impazzendo di passione per lei, la volevo mia….ancora più mia….l’ho tirata sopra di me…….

——-Oksana, mio tesoro, ti voglio possedere, completamente…ti voglio tutta per me…..sei il mio grande amore Oksana….

Ad un tratto sono entrato in una specie di trance….mi sentivo strano, non percepivo più il mio peso e la mia posizione…..ad un certo punto mi pareva di galleggiare nell’aria e di vedere il mio corpo steso sul tappeto con le due ragazze su di me….e sinceramente non capivo più nulla….con chi stavo facendo l’amore?…. con Lava?…con Oksana?….. mi sembrava Oksana la ragazza con cui stavo facendo l’amore…..era lei che riempiva i miei sensi e la mia testa, sicuramente….. ebbi un senso di smarrimento….di sdoppiamento….ero in totale confusione…troppo sesso…troppa eccitazione….donne troppo belle…troppo giovani….la mia mente stava per essere lacerata dal senso di totale confusione……

Ma dopo poco mi resi conto che questa sensazione era qualcosa di nuovo e di assolutamente fantastico…..ero come drogato di sesso e di femmine….la dose era troppo forte e mi stava destabilizzando il cervello, mi stava togliendo completamente tutta la mia lucidità mentale….non capivo più nulla….stavo solo godendo, assaporando il forte sapore di donna, reso assai più intenso dal fatto che le donne erano due….

Ma dovevo scegliere…o almeno così ho pensato con la mente troppo annebbiata per poter capire e connettere…..l’istinto mi portava verso Oksana, la mia preferita, la più giovane, la più bella, la più incantevole tra le due……

——— aaahh Oxana, mio dolce tesoro….mmmmmmmhhh….che bella bocca…lasciati baciare e leccare….baciami amore….perditi nella mia bocca…lasciati andare..…
Io vengo, sai?….. non posso più resistere a questa passione così devastante….vengo amore mio….lo senti?… vieni anche tu Oksana, godi col tuo Amleto, fammi sentire i tuoi gemiti di piacere piccola……..————

———– si, Amleto, godi…..io sono qui a baciare te…..sento tuo piacere forte….anche a me piace molto….————

——–ssssiiiii…..aaaaahhhh……vengo…..vengo…..godo……tesoro……..ve…n…go….ve…n…go…ti spruzzo tutta tesoro…… aaaaaaahhhhhhhh……..aaaaaaaahhhhhhhhh………——

D’un tratto sono precipitato nel baratro del piacere puro, perdendo la vista e l’udito…i miei sensi rimasti erano solo quelli del godimento…….non capivo più assolutamente nulla……….

—–Amleto…Amleto…siete sveglio?….. Amleto….parlate per piacere…….aprite occhi……. ———-

Con il briciolo di coscienza che mi stava lentamente tornando, ho visto prima Oksana e poi Lava che sopra di me mi guardavano preoccupate.

———- ma che è successo?…..sono svenuto?….————

———— io non so questo Amleto….voi si, come svenuto, dopo che venuto…….noi abbiamo avuto paura ——-

—— no, è tutto a posto, almeno credo….. il troppo piacere mi ha fatto questo strano effetto, ho avuto un orgasmo fortissimo chiavando Oksana ——————-
——– si ma voi venuto dentro figa di Lava, Amleto……vedete come cola sburra da lei?….——-

——-di Lava?….. ma non stavo chiavando con te?……———–

——-ma no, Amleto, voi baciato me con tanto amore ma sburrato dentro Lava….capito?….————

——- ma se Lava mi stava succhiando….o almeno così mi pare…..————-

—–si, prima si, ma dopo Lava è salita a cavallo su voi e fatto grande galoppo….voi allora avete spruzzato tanto dentro di sua figa……tanto tanto—————-

———— beh, se dici così, sarà senz’altro vero….io non ci ho capito niente, ma non importa…devo dire che è stato molto bello….e anche un po’ strano…..mi è sembrato che il cervello si aprisse in due…… che razza di incredibile sdoppiamento….e che gran godimento, però…..

Sapete che vi dico?….. domani sera facciamo un’altra festa….poi quando veniamo qui sul tappeto a fare le cosine, magari invertiamo le parti, cioè le donne, cioè voi….così io infarcisco bene la figa di Oksana mentre mi trastullo con la mia bella Lava…..

Comunque non ce l’ho fatta ad aspettare la sera successiva. Già al mattino ho seguito le ragazze mentre lavoravano con indosso dei leggiadri e corti grembiulini, cogliendo ogni occasione utile per andare a toccarle e palpeggiarle su tutto il corpo, proprio come un vero maniaco……

Durante il pomeriggio però la mia resistenza ha ceduto e sono passato all’azione più diretta.
Dopo aver messo Oksana in ginocchio sul divano, ho tuffato la faccia sul suo culo e l’ho leccato e baciato fino allo sfinimento. Poi le ho sfilato le mutandine, l’ho girata e, già nudo, ho fatto sprofondare il cazzo dentro la sua bella figa……l’ho montata per più di mezz’ora, cercando di non venire troppo in fretta……

Lei gridava e sgambettava piantandomi anche i tacchetti sul culo, ma un po’ di dolore aumentava persino il mio piacere e la mia lussuria…..

Quando non ho più resistito ho gridato come un a****le ferito, scaricandole nell’utero sei schizzi potentissimi di semenza……..

————- Amleto!!!……ma quanta sburra fate?….. sono già tutta piena….credo che adesso esce fuori e si sporca divano…..———–

——— ma che cazzo me ne frega del divano…… prendi tutta la mia sborra, dimmi che sei la mia puttana….la mia puttana personale, anzi….tu e la tua amica Lava… vi voglio montare tutti i giorni, a turno….e vi voglio riempire bocca e figa…..voi poi mi dovete ringraziare per i miei omaggi…….siete le mie due fantastiche troie russe….state certe che non vi lascio andare via…..dovete essere sempre al mio servizio e calarvi le mutandine quando io ve lo ordino, senza fiatare…..capito?…..

E adesso al lavoro….non vi pago mica per stare a perdere tempo…..su, forza….la ricreazione si fa dopo il lavoro….o comunque quando decido io.
Ah, dimenticavo….stasera come dessert voglio zabajone con vodka………

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir