Mi sono dichiarato a mia Madre

Mi sono dichiarato a mia Madre
Spiavo mia madre da tanto tempo ormai e la situazione in casa era diventata insostenibile.
Lei sapeva,era al corrente di tutto ma non aveva probabilmente il coraggio (come me) di affrontare la questione.
La sentivo più fredda nei miei confronti,non tanto come madre,gli affetti e le attenzioni non erano cambiati però sentivo che aveva come il timore di avvicinarsi.Insomma era ormai una madre prevenuta!
La spiavo ogni volta che potevo e non riuscivo a liberarmi da questo vizio nonostante l’avessi vista tantissime volte tornavo e ritornavo sempre all’attacco.
Lei,devo ammettere con estrema sincerità,non faceva nulla per attrarmi,negli ultimi tempi avevo notato che entrava in bagno silenziosamente per evitare che io la sentissi e anche quando la beccavo metteva una tovaglia davanti la serratura della porta.
Non lasciava più le mutandine sul letto che avrebbe messo dopo,praticamente usciva dal bagno già vestita.
Insomma era chiaro che mia madre sapeva e forse…soffriva.
Un giorno…un giorno particolare,in cui decisi di farla finita con questa sceneggiata presi coraggio,respirai profondamente e andai diretto da lei.
La abbracciai,lei si spaventò,non so cosa avesse pensato ma io la rassicurai,le dissi testuali parole:
” Mamma,ascoltami,la situazione è chiara ormai a entrambi e mi dispiace.
Mi dispiace per lo stress che ti ho causato finora,per la tensione che si è creata tra di noi e per aver osato in tutto quello che già sai perfettamente “.
A queste parole mia madre iniziò a piangere.
” Non piangere la colpa è mia come ho detto non sono riuscito a controllare questa situazione che ci ha portati a questo punto.
Devi sapere che sono innamorato di te,Tu sei la mia prima donna,prima e unica e ti amerò per sempre e proprio
per questo bene infinito che ti voglio ho deciso di andarmene “.
Mia madre mi abbracciò d’istinto continuando a piangere,chiedendosi perché,perché tutto questo?
Io le risposi che non lo sapevo ” forse è perché sei troppo bella mammina mia ” e lei sorrise…
le dissi: ” vedi? guardati quanto sei bella,sei sexy,sei affascinante,io non riesco a distrarmi da te…e non c’entra niente
il fatto di non avere una ragazza mamma, è te che voglio “.
Mia madre a quel punto mi guardò e disse: ” ma dici sul serio? ”
– ” Si ”
” in che senso mi trovi affascinante? ”
” Mamma scusami,in che senso uno trova affascinante una donna? ”
” che domande mi fai ? ”
mia madre era come intontita da quello che le avevo appena detto…
Pensai che la mia dichiarazione le avrebbe causato un malore o qualcosa del genere invece no…
si avvicinò e come per magia mi diede un bacio…sulle labbra!
Io inghiottì dall’emozione,tremavo e sudavo allo stesso tempo,
Lei appoggiò le sue labbra sulle mie e fece un sospiro profondo.
Tra i battiti feroci dei nostri cuori,ci baciammo con passione come due ragazzini innamorati,
le misi la mano dietro la testa per sorreggerla come si fa nei film e continuai a baciarla amore mio,
non avrei mai immaginato una situazione del genre ma stava accadendo proprio in quel momento,
sentivo in quei baci l’amore primordiale e un sentimento viscerale che solo una madre può avere per il proprio figlio,
la mia erezione si fece sentire e lei si staccò subito,continuandomi però a guardare con lo sguardo di chi invece non si sarebbe mai fermata.
Rimanemmo abbracciati.
Con tanto amore e forse anche tanto desiderio.

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir